banner

La battagliola

La nostra storia

Si commuove ancora Alberto Salvadori quando racconta del bel podere di Piumazzo lasciatogli in eredità dalla madre Anna Maria, La Battagliola. Era il 1999 e la campagna nella piana modenese era ancora seminativa ma lo restò per poco, bastò un sogno premonitore a convincerlo che il destino della sua terra era un altro, più nobile e ambizioso, quello di produrre del buon vino. Da lì iniziò la sua riconversione da imprenditore della logistica a contadino e quella della sua terra da coltura estensiva a culla di settantamila barbatelle di Lambrusco Grasparossa. La passione di Alberto Salvadori è condivisa dai figli Beatrice e Tommaso. È l’amore per la loro terra che li accomuna e li tieni così uniti, il senso della continuità che si perpetua attraverso le stagioni.

Un viaggio che continua

La Battagliola

Antico e moderno

La Battagliola

Un vino profondo

La Battagliola

Lambrusco Grasparossa

La nostra uva

Se si vuole ottenere piacere dal proprio lavoro occorre coniugare innovazione e cultura.
Noi, in maniera innovativa per le uve di Lambrusco, abbiamo scelto un impianto a “cordone speronato” con una bassa produzione di kg. 12000 di uva per ettaro che, insieme ad una potatura a due sole gemme per sperone, ne limita la carica produttiva migliornadone corposità e struttura, producendo così migliori estratti per un Lambrusco che dà piacere a noi e a tutti gli amanti di questo vino.
Il cordone speronato è costituito da un tralcio permanente sul quale possono essere inseriti un numero intelligente di speroni.

Garanzia di qualità

Le nostre certificazioni

  • DOP DOC Denominazione di Origine Controllata

#noidellabattagliola

Un viaggio che riconduce alla terra

Desc

prodotti

per pagina
Desc

prodotti

per pagina
Feedback
Prezzo :
   (0)
Valore :
   (0)
Quality :
   (0)
Valutazioni
Nessuna valutazione o commento è stato ancora inserito
Slava Yurthev Copyright
To Top